Ente Bilaterale Generale
COMMISSIONE CERTIFICAZIONE CONTRATTI DI LAVORO
0

La “Commissione di Certificazione” svolge le seguenti funzioni di:


• Certificazione dei contratti di lavoro (articolo 75, D.Lgs. n. 276/2003), finalizzata a dare certezza alla qualificazione dei rapporti di lavoro;
• Certificazione dei contratti di appalto (articolo 84, D.Lgs. n. 276/2003), finalizzata a distinguere tra appalto lecito e somministrazione irregolare;
• Certificazione dell’atto di deposito e del contenuto dei regolamenti interni delle Cooperative, finalizzata a certificare le tipologie di rapporti di lavoro attuati o che si intendono attuare con i Soci Lavoratori (articolo 83, D.Lgs. n. 276/2003);
• Certificazione delle rinunce e transazioni aventi ad oggetto i diritti derivanti da un rapporto di collaborazione a progetto già in essere (articolo 68, D.Lgs. n. 276/2003), finalizzata a rendere inoppugnabili, ex articolo 2113 c.c., tali atti;
• Certificazione delle rinunce e transazioni aventi ad oggetto i diritti derivanti da un rapporto di lavoro, finalizzata a rendere inoppugnabili, ex articolo 2113 c.c., tali atti (articolo 82, D.Lgs. n. 276/2003);
• Consulenza e assistenza alle Parti contrattuali, con particolare riferimento alla disponibilità dei diritti e alla esatta qualificazione dei contratti di lavoro (articolo 81, D.Lgs. n. 276/2003);
• Tentativo facoltativo di conciliazione di cui all’art. 410 e ss. c.p.c., come modificati dall’art. 31 L. n. 183/2010;
• Certificazione obbligatoria delle clausole compromissorie in arbitrato di cui all’art. 808, 412 e 412 quater c.p.c., come disposto dall’art. 31, c. 10, L. 183/2010;
• L’assistenza e consulenza delle Parti nella predisposizione di contratti individuali ove siano tipizzati giusta causa e di giustificato motivo di licenziamento;
• Istituzione di camere arbitrali, anche unitarie mediante convenzioni, secondo quanto disposto dall’art. 31, c. 12, L. n. 183/2010;
• Tentativo di conciliazione in caso di ricorso giurisdizionale contro la certificazione del contratto di lavoro, come previsto dall’articolo 80 comma 4 del. D.Lgs. 276/2003;
• Certificazione dei modelli di organizzazione e gestione delle Imprese, anche con riguardo alla materia della sicurezza e salute nei luoghi di lavoro.

La certificazione ha carattere volontario e si ottiene con un procedimento semplice e veloce. La certificazione è svolta sulla base di una istanza e di una convenzione che l’ Ente Bilaterale Generale EN.BIL.GEN. -stipula con i soggetti interessati secondo le previsioni di legge e di regolamento. Una volta stipulata la convenzione, le parti del contratto di lavoro o del contratto di appalto presentano congiuntamente apposita istanza, avvalendosi del modello di istanza reperibile online sul sito www.enbilgen.it. Dopo l’audizione delle parti, presso la Sede Nazionale della “Commissione di Certificazione”, il procedimento si conclude nell’arco di 30 gg. con l’emissione del provvedimento finale di certificazione. Per ogni contratto è necessaria una marca da bollo da € 16,00.