L’Ispettorato Nazionale del lavoro ha fornito le indicazioni ai datori di lavoro per quanto concerne gli adempimenti necessari in materia di primo soccorso e prevenzione incendi. Il Job Act, nella parte dedicata alla sicurezza del lavoro, contiene la norma che consentiva lo svolgimento diretto dei compiti di primo soccorso, nonché di prevenzione incendi e di evacuazione da parte del datore di lavoro, solo nelle imprese o unità produttive fino a cinque lavoratori.

E’ stata rimossa la limitazione riconoscendo in tal modo anche alle piccole imprese con più di cinque lavoratori la necessità che il datore di lavoro sia in possesso della formazione prevista per gli addetti antincendio e per addetti al primo soccorso. Sarà obbligatorio designare i lavoratori incaricati ad attuare le necessarie misure di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei luoghi di lavoro in caso di pericolo, di salvataggio, di primo soccorso e più in generale di gestione dell’emergenze. Tali misure dovranno essere adeguate alla natura dell’attività, alle dimensioni dell’azienda o dell’unità produttiva e al numero delle persone presenti.